Una Colletta diversa. Un grande gesto che non cambia mai.

Ciao Federico,

sono Chiara, da un po' di anni aiuto Duilio a organizzare la colletta e quest'anno sono anche la referente provinciale per Catania. Ti scrivo perché stamattina ho fatto il primo turno di segreteria, sono arrivata alla sede del Banco scocciata e molto perplessa, tanto che avevo pensato di contattarti per esprimerti i miei dubbi su questa colletta, invece ti scrivo per raccontarti tutt'altro!

Infatti il contraccolpo avuto dalle poche telefonate fatte ai capi équipe è stato pazzesco. In particolare è stato bello il dialogo con due di loro, nessuno di loro del movimento. Il primo che contatto mi dice che aveva già sentito della novità della card, che si aspettava la nostra telefonata e che dopo averci pensato aveva però deciso di dire di no alla nostra proposta perché non vuole mettere a rischio i suoi genitori anziani. Era davvero molto dispiaciuto, e a un certo punto mi dice timoroso "ma non è che per questo no non mi terrete più in considerazione per i prossimi anni?", io resto molto colpita dalla domanda ma chiaramente lo rassicuro che non sarà così, anzi! Un'altra mi dice che anche quest'anno sarebbe molto contenta di aiutarci, però per il sì definitivo aspetta di confrontarsi con gli altri volontari, sono un gruppo di amici che dal liceo fanno la colletta insieme fedelmente ogni anno, e ha voluto sapere tutti i dettagli per filo e per segno così da potergli spiegare tutto! A fine turno ero totalmente diversa da come ero arrivata, contenta e ricaricata. Il dialogo con loro, la loro affezione alla colletta, mi ha fatto capire che cosa grande sia questo gesto, ed è proprio per questo che ogni anno accetto di organizzarla, perché cambia e rende più contenta innanzitutto me! Per cui grazie per averla resa possibile anche in questo contesto, adesso sarei davvero dispiaciuta se non si potesse fare!

Con affetto,

Chiara