Cos’è la giornata della Colletta Alimentare?

 

Ogni giorno Banco Alimentare recupera eccedenze alimentari per distribuirle a strutture caritative che offrono pasti o pacchi alimentari a persone che vivono in difficoltà. Accanto all'operosa attività quotidiana, Banco Alimentare organizza ogni anno, l'ultimo sabato di novembre, la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare.

Giunta alla 24esima edizione, la Colletta Alimentare 2020 sarà un po' diversa.
Come diverso è l'anno in cui si colloca.

Le domande più frequenti

Perché la situazione sanitaria del Paese lo impone. Purtroppo l'emergenza COVID ha ripreso il suo corso, come previsto, con l'arrivo del freddo. Gli assembramenti sono da evitare e il distanziamento è ancora in vigore. Ogni anno la GNCA mobilita oltre 145.000 volontari, di tutte le età e provenienze, diffusi in 13.000 supermercati, che in una giornata mobilitano centinaia di furgoni, che attraversano le città carichi di scatoloni. La Colletta è un evento di massa. Come si può garantire la sicurezza fino all'ultimo volontario di fronte a numeri così imponenti? La tutela della salute è oggi una priorità assoluta. La Colletta dematerializzata rappresenta il tentativo operativo che Banco Alimentare propone quest'anno per coniugare diritto al cibo e sicurezza sanitaria.

Assolutamente no, non chiediamo soldi! Chiediamo di acquistare una card che verrà trasformata in cibo da Banco Alimentare. Una card che sarà in vendita nei supermercati d'Italia dal 21 novembre fino all'8 dicembre.

La Charity Card riporterà il nostro logo, un’immagine e dei colori che la renderanno immediatamente riconoscibile e sarà proposta in espositori alle casse dei punti vendita aderenti. Le card avranno 3 tagli di diverso valore: 2 euro, 5 euro e 10 euro. A fine periodo Colletta il valore complessivo di tutte le card acquistate sarà convertito in cibo non deperibile come pelati, legumi, alimenti per l’infanzia, olio, pesce e carne in scatola e gli altri prodotti che maggiormente servono a chi si trova in difficoltà.

Ogni card avrà un codice a barre sotto ogni valore (euro 2,5,10). Basterà far battere in cassa del supermercato il codice a barre carrispondente al valore che si vuole donare a Banco Alimentare per attivare la donazione. Ogni card potrà essere utilizzata più volte, all’interno del periodo 21/11  e 8/12, in uno qualsiasi dei supermercati aderenti all’iniziativa, semplicemente passando nuovamente in cassa il codice a barre.

No, quest’anno non sarà possibile donare direttamente la spesa, perché la situazione sanitaria del paese lo impone. Purtroppo l’emergenza COVID ha ripreso il suo corso. Il passaggio di alimenti di mano in mano è fonte di rischio. La card è l’unica e la più sicura modalità da proporre per partecipare alla Colletta Alimentare 2020.  

Gli alimenti verranno ritirati dai punti vendita, dopo Natale, ed arriveranno nelle sedi regionali della Rete Banco Alimentare da cui partirà la distribuzione alle strutture caritative convenzionate su tutto il territorio italiano che, a loro volta, li consegneranno a persone e famiglia assistite.  

Puoi acquistare le card e fare passaparola tra amici e conoscenti raccontando le novità con cui la Colletta Alimentare 2020 sarà realizzata. Facendo comprendere che siamo sempre noi “quelli della Colletta Alimentare” e che sebbene cambi forma, non cambia la sostanza! E, perché no, raccontando cosa fa Banco Alimentare tutto l’anno.

Perché come ogni anno la Colletta Alimentare si svolge in una giornata, appunto la giornata nazionale della Colletta Alimentare che cade tradizionalmente ogni ultimo sabato di novembre. Da 24 anni. Quest’anno è il 28 Novembre.  

Perché siamo ancora in emergenza sanitaria e le prescrizioni vigenti impongono il divieto di assembramenti.

Questa è un decisione che spetta al singolo punto vendita e che verrà concordata con il capo équipe. Se il direttore autorizza una presenza anche all’interno, si potrà stare internamente; se il direttore non autorizza la presenza all’interno del punto vendita, bisognerà seguire scrupolosamente questa indicazione.

Quest’anno chiediamo ai minorenni di NON partecipare alla Colletta Alimentare come volontari, ma di coinvolgersi studiando altre modalità di racconto dell’attività di Banco Alimentare. Per gli over 65 anni, invece, sconsigliamo la partecipazione soprattutto se in presenza di altre difficoltà o criticità legate alla situazione personale di salute. Per tutti vale invece la proposta di acquistare le card e fare passaparola!

Banco Alimentare pubblicherà sul sito www.bancoalimentare.it l’elenco dei punti vendita che partecipano alla Colletta cosicché ciascuno possa trovare quello più vicino dove recarsi.

NO, come gli altri anni, gli alimenti che deriveranno dal controvalore delle card acquistate dalle persone, arriverà nelle sedi Banco Alimentare territorialmente prossime e verrà distribuite con le consuete modalità, alle strutture caritative convenzionate. Volete saperne di più? Cercate la sede Banco Alimentare a voi più vicina venite a trovarci!

NO, gli alimenti corrispondenti al valore delle card verranno consegnate a Banco Alimentare che li distribuirà alle strutture caritative del territorio. Banco Alimentare NON assiste direttamene i beneficiari finali dei prodotti. Siamo sussidiari alle organizzazioni che assistono famiglie e persone che ricevono il conforto di un pasto o di un pacco alimentare.

Quali e quanti alimenti verranno definiti insieme alle insegne della Grande Distribuzione che parteciperanno alla Colletta Alimentare, in base al valore complessivo delle card donate. Gli alimenti che Banco Alimentare raccoglie durante la Colletta sono quelli maggiormente richiesti dalle strutture caritative e che più difficilmente sono reperiti durante l’anno.

Come gli altri anni, occupandoti della preparazione e cura dei volontari selezionati per il presidio dei punti vendita aderenti. Inoltre, poiché non tutti i Punti vendita riusciranno ad aderire a questa modalità di raccolta tramite CARD suggeriamo caldamente di incontrare ugualmente i responsabili dei Punti vendita con cui si è instaurato un rapporto di amicizia per avrene cura anche in prospettiva del 2021.

I risultati saranno comunicati su sito, social e resi noti tramite un comunicato stampa finale e verranno calcolati in kg complessivamente donati a fine Colletta, perché Banco Alimentare riceverà alimenti NON soldi.     

Perché l´organizzazione di un grande gesto di carità popolare implica un impegno di tempo, spazio e umanità unici. Va chiarito che l´attività tipica della Rete Banco Alimentare è volta al recupero quotidiano delle eccedenze da Unione Europea, industrie alimentari, GDO, ristorazione organizzata.

La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare è un evento promosso e organizzato dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus e Compagnia delle Opere-Opere Sociali in collaborazione con altre organizzazioni quali A.N.A. (Associazione Nazionale Alpini) e Società San Vincenzo De´ Paoli.

Banco Alimentare dal 1989 recupera in Italia alimenti ancora integri e non scaduti che sarebbero però destinati alla distruzione, perché non più commercializzabili. Salvati dallo spreco, riacquistano valore e diventano ricchezza per chi ha troppo poco. La Rete Banco Alimentare opera ogni giorno in tutt’Italia attraverso 21 Organizzazioni Banco Alimentare dislocate su tutto il territorio nazionale, coordinate dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus. Ogni anno vengono recuperate più di 80.000 tonnellate di eccedenze alimentari e raccolte più di 8.000 tonnellate di prodotti alimentari donati, tra cui quelli donati durante la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Ogni giorno tali alimenti vengono ridistribuiti gratuitamente a circa 8.000 strutture caritative che aiutano circa 1.500.000 poveri in Italia. L'attività di Banco Alimentare è possibile grazie al lavoro quotidiano di 1.800 volontari.

No, gli alimenti raccolti sono destinati ad Enti che assistono i bisognosi in Italia. Anche nel nostro paese esiste il problema della povertà alimentare.

 

Ogni Associazione Banco Alimentare locale gestisce autonomamente i rapporti con gli enti della propria regione. Tipologia di enti convenzionati: enti che si occupano di assistenza domiciliare a famiglie povere o ad anziani, comunità di accoglienza per ragazze madri, bambini, comunità di recupero per tossicodipendenti, comunità alloggio per malati, portatori di handicap, mense per i poveri, centri di accoglienza per extracomunitari, etc.

No, nel giorno della GNCA si raccolgono alimenti ma è possibile sostenere le attività della Fondazione Banco Alimentare Onlus facendo donazioni tramite:
c/c bancario Banca Intesa Sanpaolo IBAN IT31G0306909606100000003513
c/c bancario UniCredit IBAN IT70W0200801619000100943590
c/c bancario UBI Banca IBAN IT85U0311101665000000005382
Conto Corrente Postale n. 28748200 intestato a Fondazione Banco Alimentare Onlus - via legnone 4 20158

Carta di Credito: clicca su https://www.bancoalimentare.it/donaora

Clicca su https://www.bancoalimentare.it/dovesiamo per sapere dove sono le nostre sedi locali.

È sufficiente telefonare o inviare una mail alla sede dell´Ass. Banco Alimentare più vicina e richiedere di essere messi in contatto con gli enti caritativi convenzionati più adeguati al bisogno specifico.